News / Vincitore Premio AIOCC 2019

06 Aprile 2020

Anche per l’anno 2019 AIOCC ha deciso, grazie al sostegno di Merck, di promuovere e supportare iniziative di carattere clinico scientifico volte a migliorare la gestione multidisciplinare del paziente con neoplasia del distretto testa-collo attraverso l'erogazione di un premio destinato a un progetto multidisciplinare come da bando dedicato.

 

Il vincitore è il team dell’UO di Radioterapia degli ASST Spedali Civili di Brescia, coordinato dalla Dott.ssa Marta Maddalo, che ha presentato un progetto dal titolo "Terapia tailored con Cetuximab in Associazione alla Radioterapia in pazienti Vulnerabili: studio prospettico basato sulla selezione biologica della terapia con valutazione della sovraespressione di EGFR e sulla antibody-dependent cell-mediated cytotoxicity (ADCC)".

 

Il progetto vuole selezionare, tra i pazienti unfit per chemioradioterapia concomitante con cisplatino, quelli vulnerabili - valutati mediante CGA e G8 (pz di età > 65 anni) e con Modified frailty Index (pazienti <65 anni) - per identificare coloro che potrebbero beneficiare di un trattamento di combinazione personalizzato con cetuximab-radioterapia ad intento radicale.

 

Lo studio prevede la valutazione centralizzata della espressione di EGFR e la valutazione della ADCC (antibody-dependent cell-mediated cytotoxicity) con valutazioni eseguite su sangue periferico, la valutazione della compliance, l’aderenza al trattamento stesso in questa sottopopolazione di pazienti unfit per trattamento standard e la valutazione dell’attività e dell’efficacia del trattamento stesso.

 

Si tratta di uno studio preliminare prospettico, monocentrico, che prevede di includere 30 pazienti in 2 anni, fattibile sia da un punto di vista di dimensioni del campione analizzato che per i costi dichiarati. La prospettiva è quella di poter eseguire anche analisi molecolari e di radiomica e di porre la basi per una sperimentazione futura di fase III.